Come la neve: Boosta duetta con Luca Carboni nel primo disco solista

BOOSTA, "Come la neve" duetto con Luca Carboni

Boosta dei Subsonica, dopo 20 anni nella band, si scopre cantautore e pubblica il suo primo album solista.

Seguendo la scia del cantante Samuel, un’altro pezzo dei Subsonica esordisce da solista, per di più come cantautore: Boosta (ovvero Davide Di Leo), tastierista, uscirà sul mercato con “La stanza intelligente“, primo, vero disco da solista.

A 42 anni Boosta si scopre cantautore, uscendo con un disco in cui usa strumenti Anni 80 con tecnologie attualissime per lavorare sull’ampiezza dei suoni pur mantenendo arrangiamenti che mischiano elettronica e melodia. Il risultato è preciso.

Molte e preziose le collaborazioni: Malika Ayane, Marco Mengoni, Nek, Luca Carboni, Raf, Giuliano Palma, Cosmo, Briga, Enrico Ruggeri e Diodato. Tutti amici e quando Davide ha scritto i pezzi dell’album ha pensato a ognuno di loro come all’artista perfetto per vestire quel pezzo. E nessuno ha detto di no.

Luca Carboni detterà con Boosta nel brano “Come la neve“.

Dopo il primo estratto “1993”, da venerdi 25 novembre sarà in rotazione radiofonica il nuovo singolo di Boosta feat. Luca Carboni, “Come la neve” estratto dall’album  “La Stanza Intelligente”.

“Si possono fare prediche leggere. E’ tempo di condivisione, social e non solo. A maggior ragione ha senso ascoltare le parole dal pulpito di chi può assomigliare a un fratello maggiore. La capacità di ascolto è un bene che deve essere riguadagnato in fretta. Luca Carboni è il mio fratello maggiore”, così Boosta descrive “Come la neve”, di cui firma testo e musica.

Luca Carboni, interprete intenso in questo brano, racconta che con Davide/”Boosta” è stato “davvero un incontro inaspettato e per questo bellissimo, quello di mondi apparentemente lontani che nella canzone “Come la neve” si fondono naturalmente insieme, come le due voci all’unisono. Sono felice di avere condiviso un’opera con un artista di cui seguo le tracce e che stimo.”

Tags dell'articolo
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *