In assenza di gravità: libro fotografico a cura di Silvia Pastore.

Correva il mese di gennaio 2012 quando una mail di Silvia Pastore mi chiedeva un contatto con Luca Carboni per un importante progetto. Naturalmente non mi sono mai permesso di dare il contatto di Luca.. ma ho sempre girato le mail interessanti al suo ufficio. Il progetto di Silvia mi ha subito colpito per la nobile causa: i proventi saranno devoluti alla ricerca sulla SLA.

Oggi quel progetto è realtà: il 20 maggio, in occasione del XXVI Salone Internazionale del Libro a Torino-Lingotto Fiere verrà presentato il libro fotografico ” IN ASSENZA DI GRAVITA’ “, ADD Editore a cura di Silvia Pastore.

All’ interno del volume, oltre a tanti artisti e personaggi della cultura e dello sport che hanno aderito all’iniziativa, ci sarà anche una foto di Luca Carboni.
I proventi del libro saranno devoluti alla ricerca sulla SLA.
www.fondazionevialliemauro.com

Luca Carboni non è nuovo ad iniziative a supporto della ricerca per la SLA. Ricordiamo la partecipazione al cd “Ma quando dici amore” di Ron, in cui duettò con lo stesso in “Anima“.

In assenza di gravità, Silvia Pastore

A cura di Silvia Pastore
In assenza di gravità

Prezzo: 28 euro
Pagine 160 illustrate a colori
Uscita maggio 2013
Formato 22×22
isbn 978-88-96873-94-6

I proventi di questi libro saranno devoluti alla ricerca sulla SLA, una malattia degenerativa a decorso progressivo che colpisce le cellule nervose del cervello che controllano la muscolatura volontaria.

Prefazione di Giancarlo De Cataldo

Silvia Pastore nata a Torino nel 1976, fotografa dal 1999, per sette anni ha lavorato come freelance seguendo le più importanti manifestazione calcistiche a livello europeo, collaborando con quotidiani nazionali ed agenzie estere. Attualmente si occupa principalmente di ritrattistica, servizi di moda, corporate ed eventi nel campo aziendale e sociale.

Cosa ci si aspetta da un personaggio famoso quando gli si chiede di aderire a una campagna che ha come scopo una raccolta fondi? Che presti il suo volto, il suo sorriso, la sua voce al servizio di una buona causa. Questo progetto chiederà ad alcuni di loro qualcosa di più e di diverso. Li renderà protagonisti in un modo nuovo, li inviterà a esporsi in un’altra accezione del termine.

Calciatori, atleti, scrittori o attrici abituati a stare dall’altra parte dell’obiettivo, a posare, dovranno per una volta cambiare il proprio punto di vista. Non saranno semplici testimonial, ma parte attiva del progetto, protagonisti di un’avventura creativa che vedrà come mezzo di espressione la fotografia. A ogni celebrità è stato chiesto di fornire una personale interpretazione del concetto di gravità scelto attraverso uno scatto, un’immagine unica.

A guidarli la professionalità e il talento di una fotografa come Silvia Pastore, che aggiungerà i suoi scatti a quelli di coloro che hanno aderito al progetto. Il libro verrà accompagnato da una mostra itinerante.

Il libro esce in collaborazione con la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport onlus che nasce a Torino nel 2004 per volontà di Gianluca Vialli, Massimo Mauro e Cristiana Grande Stevens, attuali soci fondatori. Lo scopo primario della fondazione è filantropico, ossia effettuare donazioni costanti nel tempo ad associazioni a sfondo sociale, enti caritatevoli o di ricerca medico scientifica, attraverso progetti particolari, specifici e concreti.