Sputnik

Sputnik è il dodicesimo album (escludendo Musiche Ribelli album di cover) in studio di Luca Carboni, pubblicato l’8 giugno 2018 dalla Sony Music.

Luca Carboni attraverso il social network ufficiale Instagram ha svelato il 26 aprile 2018 il titolo e la copertina del nuovo album, mentre il giorno seguente la data di uscita e la tracklist

Diciannovesimo album complessivo dell’artista, Sputnik è stato prodotto da Michele Canova Iorfida e arriva a tre anni di distanza dall’ultimo album di inediti Pop-up. L’album è composto da nove brani inediti, tra cui il singolo apripista Una grande festa estratto il 27 aprile 2018.

Per il titolo dell’album Carboni si è ispirato al nome del satellite Sputnik 1 (che significa compagno di viaggio) (del Programma Sputnik) lanciato in orbita dai russi nel 1957:

« Sono cresciuto durante la Guerra fredda. Nella gara tecnologica fra russi e americani lo Sputnik aveva una forma affascinante, diversa da quella fallica dei missili, tondo come un disco o come la palla con cui giochi da bambino. E Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio, diceva che la terrà vista da lassù era bellissima. E questo disco è la mia vita vista dall’alto. »

Riguardo all’album Luca Carboni ha inoltre dichiarato:

« Via le chitarre. Via il pianoforte. Solo elettronica. Volevo un disco che suonasse contemporaneo e allo stesso tempo seguisse un percorso che parte dalla new wave anni 80. Ho estremizzato la direzione intrapresa con il precedente Pop-up: niente piano e niente chitarre, né acustiche né elettriche. Nei due brani in cui sembra di sentirle o sono campionate o è una chitarra synth. Il colore lo danno il canto e il testo: la parte vera è lì »

La copertina è stata disegnata dallo stesso Carboni e raffigura se stesso vestito da astronauta, con dietro il satellite russo, la luna e altri oggetti.

L’album contiene nove pezzi per richiamare la misura dei vecchi vinili a cui l’artista è rimasto affezionato e il filo che lega tutte le canzoni è l’amore a volte viene tratteggiato con ironia (Amore digitale), spruzzato con citazioni di Charles Bukowski (Io non voglio) e frasi della poetessa Wislawa Szymborska rintracciate qua e là. Tra le collaborazioni troviamo Federica Camba, Valerio Carboni, Daniele Coro, Christian Riganò, Alessandro Raina, Dario Faini, Calcutta, Flavio Pardini e Giorgio Poi.

La versione dell’album viene pubblicata in formato CD e anche in formato LP in due versioni: con vinile di colorazione viola e con vinile di colorazione verde (disponibile solo su IBS.it e laFeltrinelli.it). Inoltre alcune copie autografate da Luca Carboni vengono vendute su IBS.it (formato CD) e su Amazon.it (vinile viola, 600 copie).

Tracklist

  1. Una grande festa – 3:10 (testo: Luca Carboni, Federica Camba, Valerio Carboni, Daniele Coro – musica: Valerio Carboni, Federica Camba, Daniele Coro)
  2. 2 – 3:16 (testo: Luca Carboni – musica: Christian Rigano)
  3. Amore digitale – 3:05 (testo: Luca Carboni, Alessandro Raina – musica: Alessandro Raina, Dario Faini, Vanni Casagrande)
  4. Io non voglio – 2:57 (testo: Luca Carboni, Calcutta – musica: Calcutta, Dario Faini)
  5. Ogni cosa che tu guardi – 3:42 (testo: Luca Carboni, Alessandro Raina – musica: Alessandro Raina, Dario Faini)
  6. I film d’amore – 3:17 (testo: Luca Carboni, Alessandro Raina, Lorenzo Lombardi – musica: Alessandro Raina, Dario Faini)
  7. L’alba – 3:11 (testo: Luca Carboni, Flavio Pardini – musica: Flavio Pardini, Luca Serpenti)
  8. Prima di partire – 3:31 (testo: Luca Carboni, Giorgio Poi, Dario Faini – musica: Giorgio Poi, Dario Faini)
  9. Sputnik – 4:14 (Luca Carboni)