20 anni di PersoneSilenziose.it: videodiretta con Luca Carboni!

20 anni di PersoneSilenziose.it
20 anni di PersoneSilenziose.it

20 anni di PersoneSilenziose.it, la community dedicata al cantautore bolognese festeggia con una videodiretta esclusiva con Luca Carboni.

PersoneSilenziose.it compie 20 anni! Non mi capacito! Sembra ieri (anche se la memoria comincia a fare brutti scherzi!).

Scrivere queste righe non è semplice. Primo perché so bene che negli ultimi anni sono stato molto “assente” da tutto il meccanismo del sito, dei concerti di Luca, da raduni etc.

Secondo perché PersoneSilenziose.it, vuoi o non vuoi, è una gran bella fetta della mia vita. Ma partiamo dall’inizio.

Come ho riportato anni fa qui sul sito, nel 2000 ero un 26enne come tanti di voi. Amavo le canzoni di Luca sin dagli dal suo esordio.

Le sue canzoni erano state compagne intime della mia adolescenza. Io, chiuso nel mio studio in soffitta, tra strumenti, dischi, cd e musicassette. Io, timido, riservato, solitario.

Abitare in un piccolo paese abruzzese non era il top per condividere la passione di questo cantautore con altre persone. I miei amici non lo conoscevano o si limitavano ad un “chi è? Quello di Farfallina?”.

Andare ai suoi concerti era sempre un’impresa.  Prima non avevo la patente, poi l’avevo ma non c’era anima che venisse con me. Solitario ai concerti. Santo mio padre che mi faceva da autista e mi aspettava fuori dai teatri.

Ricordo che il primo concerto che riuscii a vedere finalmente in compagnia fu quello del 1992, “Fisico Bestiale Tour”. Mi organizzai con la sorella di una mia compagna di classe che stravedeva per Luca. Non la conoscevo neanche! Ci conoscemmo quel giorno e, tra l’imbarazzo e la volontà di goderci un concerto di Luca, ci trovammo al palasport di San Benedetto del Tronto (pochi giorni prima alluvionata con notevoli danni).

Internet, questo sconosciuto!

Cominciai quindi a pensare che sarebbe stato bello condividere la passione per Luca con altre persone che la pensassero come me.

Ricordo che quando uscirono le copie di Fuori Moda, la fanzine stampata di Luca, fui contentissimo. La cosa durò poco perché annunciarono il passaggio ad internet.

Ai tempi le prime connessioni erano molto costose e bisognava avere un computer. Io, a parte il mio Atari ST che usavo per la musica, non avevo computer e, onestamente, non aspiravo ad averlo.

I miei amici erano nel vortice dei videogiochi su pc, io li detestavo e mi chiedevano che ci trovavano in quella scatola!

Fu forse a causa di una forte delusione d’amore che mi chiusi ancor più in me stesso e, nel 2000, mi fece balenare l’idea di gettarmi in un’avventura più grande di me: un sito per chi, come me, amava le canzoni di Luca.

In quegli anni comprai anche io un pc, per stare al passo con i tempi. Il mio sogno era poter incontrare Luca almeno una volta e stringergli la mano. Non chiedevo altro. Ma come?! Ero al di fuori di ogni conoscenza.

Erano gli anni delle chat in java o con il programma mIRC, qualcosa cominciava a muoversi nelle comunicazioni online.

Decisi di cominciare a leggere qualcosa su come creare delle semplici pagine web. Mi attrezzai e partii.

Erano gli ultimi mesi del 2000 quando, con grande sforzo viste le mie scarse conoscenze, le prime pagine furono pubblicate sul web! Ero nel mondo digitale anche io!

Passarono alcuni mesi prima che capissi come pubblicizzare il sito, come farlo “apparire” a chi cercasse Luca online.

Poi, un giorno, di punto in bianco, cominciarono ad arrivare i primi contatti! Non potevo crederci! Avevo trovato persone che provavano le mie stesse emozioni ascoltando Luca!

L’avventura era ormai partita, non mi dilungo troppo per evitare di annoiarvi. Il “sito”, se così si può definire, era ospitato su una di quelle piattaforme gratuite. Ne cambiai diverse in quei mesi, a seconda dei servizi e dallo spazio web che mettevano a disposizione.

L’incontro con Luca

Poi…. l’incontro con Luca nella situazione più impensabile! Agosto 2001. Io e alcuni amici decidiamo di andare in vacanza in Trentino. Il collega del mio amico ha il padre che fa il custode di un residence lassù. Andiamo.

Durante il viaggio il mio amico mi dice che in quel residence va spesso Luca. Credo mi stia prendendo in giro e non gli do peso.

Poi un giorno, mentre uscivo per andare a fare spesa (gli altri erano già sotto), per le scale vidi apparire la sagoma di Luca, con in braccio il piccolo Samuele e, a fianco, il padre di Luca.

Ebbi un blocco totale. Erano anni che volevo conoscerlo ma ora che era lì, nella sua intimità, non volevo disturbarlo. La mia occasione era appena sfumata.

Mi lanciai per le scale per andarlo a dire ai miei amici. Avevo però dalla mia parte il fatto che il mio amico conosceva il custode.

Feci un pò di faccia tosta e gli chiesi di poterlo conoscere. E così fu.

Luca Carboni e Mirco Di MarcelloUna domenica pomeriggio mi accompagnò nel suo appartamento (scoprii lì che era proprio sopra al nostro!). Luca, disponibilissimo, uscì sul pianerottolo e mi salutò come se mi conoscesse da tempo.

Parlammo un pò, mi disse che stava registrando il nuovo album che sarebbe uscito a settembre (Lu*Ca). Fu lì che gli diedi un foglietto striminzito con l’indirizzo del mio sito. Pensai che lo avrebbe cestinato il tempo di tornare dentro casa.

Qualche mese dopo, per la promozione del disco, su RDS parlò di me e del mio sito. Potevo anche morire.

La scelta del nome della community

Fu allora che decisi di fare il salto: dare un’identità al sito. Sapevo che Luca non amava i fan club. Pensai allora ad una community, un luogo di ritrovo indipendente dall’artista, che permettesse a chi avesse la passione per Luca, di confrontarsi.

Decisi di acquistare uno spazio tutto mio e un dominio tutto nostro. Feci un sondaggio per scegliere quello più appropriato (anche se dentro di me sapevo già che si sarebbe chiamato così!).

PersoneSilenziose.it era appena nato.

Con il tempo, vedendo che il sito ufficiale di Luca era in stallo completo, pensai di fornire qualche info ai fans. Scansioni di giornale, notizie trovate in rete, notizie ascoltate in radio o tv.

In poco tempo divenne un punto di riferimento perché era un luogo dove informarsi. Le pause di Luca tra un disco e l’altro erano sempre lunghe, non volevo che in questo tempo la passione scendesse.

Pensai allora ad una chat e a un forum per scambiarsi idee. in fondo era quello che cercavo sin dall’inizio: confrontarmi con persone che mi capissero.

Il forum si rivelò la cosa più azzeccata in assoluto. Sì, erano tempi in cui andavano di moda, erano molto frequentati, ma davvero si cominciarono ad instaurare veri e propri legami.

Da lì iniziarono i primi raduni e la storia di PersoneSilenziose.it è andata avanti.

Mi trovai a gestire chiamate per trasmissioni televisive, radiofoniche. Ricordo che Mauro Patelli mi disse che lui scopriva le date del tour dal mio sito e che le guardava direttamente lì.

Ricordo i progetti lanciati che hanno ottenuto un gran successo: Carovana (una fanzine digitale tutta nostra) e occidente&oriente*, il libro fisico che ha viaggiato nelle case delle persone silenziose per poi essere consegnato a Luca.

Nel corso di questi 20 anni Luca è stato sempre gentilissimo nei miei confronti e io, da parte mia, ho cercato di non approfittare mai della sua disponibilità. Questa era la base di quello che avevo creato e che volevo fosse rispettata da parte di tutti.

Ho fatto quel che potevo, come potevo. Qualcuno ha apprezzato, molti altri hanno disprezzato, a volte gettando fango sul mio operato. Fortunatamente sono sempre stato limpido e coerente e non ho nulla da rimproverarmi.

Ho conosciuto persone splendide nel corso di questi 20 anni di PersoneSilenziose. Con alcune di esse si è formato un legame fortissimo e, anche se non ci si sente per mesi, so che l’affetto rimane.

Sono nati amori, persone conosciutesi grazie al sito sono diventati una famiglia. Qualcuno ci ha lasciati prematuramente e abbiamo pregato per loro.

20 anni di PersoneSilenziose.it: è ora di andare in pensione?

Come dicevo prima, negli ultimi anni mi sono dato un pò alla macchia.

Perché? Molti mi chiedono. Penso sia dovuto agli impegni della vita quotidiana (anni fa non avevo famiglia e tempo da vendere), alla mia situazione lavorativa, all’impegno con la mia altra grande passione: il cibo! (OggiCucinaMirco, n.d.r.).

Fondamentalmente però credo che ormai si sia perso il senso di community. L’avvento dei social network hanno spazzato via cose tipo forum. Le chat si possono fare sia sui social sia su WhatsApp.

Soprattutto, ai tempi il sito informava e dava notizie fresche e immediate su Luca visto che non venivano dai suo canali ufficiali.

Ora Luca è sui social e le notizie arrivano in anteprima, dal diretto interessato. Che senso ha ora il sito?

E’ per questo che negli ultimi anni, al momento del rinnovo del dominio, ho sempre riflettuto cosa fare. Alla fine sono anni che rinnovo, per lasciare uno storico di ciò che il sito è stato, e per tenere comunque vivo il link al gruppo Facebook di PersoneSilenziose.

Al traguardo di questi 20 anni di PersoneSilenziose.it voglio ancora una volta ringraziare tutti i miei “compagni di viaggio” che ad elencare uno per uno sarebbe troppo lungo.

Ringrazio quanti, nel corso degli anni, mi hanno aiutato, supportato, bacchettato. Ringrazio coloro a cui ho chiesto aiuto e, silenziosamente, lo hanno dato.

La diretta con Luca

Come ormai saprete, festeggeremo questo traguardo dei 20 anni di PersoneSilenziose con una speciale diretta insieme a Luca Carboni. Sarà una chiacchierata con lui molto informale, senza schemi o scaletta e cercherò di dare spazio anche alle vostre domande che arriveranno in diretta sulla pagina Facebook di PersoneSilenziose.

10 Comments

  • Sei un grande Mirko!!!! Io ho iniziato proprio dal sito che ho apprezzato da subito… Che dire… Hai tutte le caratteristiche di una “persona silenziosa” proprio come me… Grazie ancora per questi 20 anni di condivisione!
    Non vedo l’ora della diretta si sabato
    Un caro saluto,
    ARSIDA ❤️❤️

  • Ciao grande capo, è cosi che ti chiamo da anni.
    Leggere queste tue parole è stato un regalo speciale, visto che oggi è il mio compleanno!
    Grazie Mirco per tutto quello che hai fatto per noi”persone silenziose”
    Grazie a te ho conosciuto persone meravigliose e alcune sono diventate anche amici che sento spesso.
    Hai unito magicamente tutti noi che amiamo Luca
    Non vedo l’ora che arrivi sabato per poter ascoltare le vostre parole

  • grazie Mirco per aver creato questo bellissimo mondo! ho conosciuto PS nel 2006 in uno strano momento della mia vita, la frequentazione al sito mi ha fatto crescere e credere sempre di più nelle poesie di Luca. grazie a te ho conosciuto bellissime timide presenze, nascoste tra la gente.

  • Caro Mirko, quanta emozione nel tuo Diario… Ci siamo conosciuti tanti anni fa e ammiro la tua perseveranza, umiltà, disponibilità, sei una cara persona! Ho conosciuto Luca in via Asiago, sotto Radio Rai nel 1992,finalmente, lo ascoltavo dall’album omonimo del 1987 – che tanto è girato sul piatto…. – e poi un amico di scuola mi fece ascoltare i primi 2 album. Da lì concerti ed emozioni. E che emozione, ogni volta.. . Ricordo che le prime volte non gli chiesi l’autografo perché preferivo parlarci, ma poi avere i suoi CD e Diario Carboni firmato era d’obbligo… Ma abbiamo fatto varie foto, che conservo a casa di mamma a Roma. Poi, da lì, lo aspettavo sempre e puntualmente mi salutava, sempre gentile, perché cmq aspettavo e non lo disturbavo, trattenendo la mia spontanea vivacità. Sempre sensibile, riservato ma cordiale e dolce… Poi tour con Jova, Diario Carboni, etc…. Il ns adorato LuCa. W le Persone Silenziose! Un abbraccio e grazie di tutto! Silvia Troiani

  • Caro Mirco, il tuo racconto mi ha fatto ripercorrere 20 anni di vita e di emozioni che vivono costantemente nel cuore grazie a Luca e a tutto il mondo d’amore che lo circonda.. hai dato voce a tutti noi e per questo ti ringrazio infinitamente, questo filo che unisce l’Italia è un grande regalo della vita. Un abbraccio. Lina

  • Ciao Mirko, racconto emozionante la visita al sito per era un appuntamento giornaliero per cercare novità, news e finalmente parlare tramite chat con persone che avevano la mia stessa passione per un cantante “poeta”. Mi ricordo quel periodo dopo il grande successo degli anni novanta Luca inizia ad avere un calo di fans e quante critiche dopo l’uscita di lu*ca per fortuna c’era il tuo sito a farmi scoprire quanta gente invece apprezzava quel disco. Hai ragione oggi essendo “diversamente giovani” abbiamo meno tempo e l’evoluzione dei social hanno modificato il nostro modo di apprendere le news ma comunque il tuo sito resterà per sempre parte indelebile della mia vita. Mi dispiace solo non aver conosciuto personalmente te e chi ha navigato sul sito. Un po’ anche per il carattere in certi casi molto silenzioso, per esempio ho partecipato non so a quanti concerti e ho una solo foto con Luca perché voleva farsela mi figlia che all’epoca aveva 10 anni, in quell’occasione gli consegnai anche una stampa della storia “..e intanto Luca Carboni non sbaglia un cd” non so se te lo ricordi lo pubblicai pure in chat, era una storia utilizzando i titoli delle canzoni. Chissà se l’avrà mai letto o buttato credo che non l’ho saprò mai. Non so se mai potrò ringraziarti per la “gioia” che mi ha trasmesso con il sito. Un abbraccio a te e a tutte le persone silenziose, ma che fanno rumore

  • Grazie Grande Capo,anche io ti chiamo così,perchè sei grande in tutti i sensi!Hai sempre gestito benissimo sia il sito che il forum,nonostante non siano mancati alcuni screzi dovuti ad alcuni utenti,ma tu sei stato impeccabile!In tanti anni non avevo mai letto del tuo primo incontro con Luca,di certo il mio è stato per merito tuo a pasquetta 2007 al concerto di Notaresco, e sempre con il tuo prezioso aiuto con le altre Persone Silenziose abbiamo pernottato a Roseto degli Abruzzi.Conservo degli splendidi ricordi e stretto tante vere amicizie sparse per l’Italia!Grazie ancora per voler continuare a condividere con noi questa passione per il nostro Luca!

    • Hai usato parole bellissime e ricordi che vestono sempre grandi emozioni. Domani sarà “una grande festa” il raduno che abbiamo sempre sognato. Bravo Mirco e un abbraccio a tutte le persone silenziose ❤

  • Mirco caro, come si fa a non restare profondamente emozionati dal tuo racconto così spontaneo, bello e sincero..hai dato vita ad una community fantastica, che ha regalato a tutte le persone che ne hanno fatto parte, qualcosa di veramente unico e speciale! Grazie per tutto quello che hai fatto in questi anni..sentivi il desiderio di condividere quello che tutti noi volevamo altrettanto provare ..hai portato nella realtà i nostri sogni..ci hai fatto conoscere gli uni con gli altri, e ogni situazione vissuta ora è diventata un ricordo indelebile e meraviglioso che non svanirà mai ❣️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto