Alba dei Popoli. A Otranto il 2016 si apre con la musica di Luca Carboni.

Definito il programma dell’Alba dei Popoli, la rassegna di arte, cultura, musica e spettacoli messa a punto dal Comune di Otranto. Momento clou saranno il tradizionale ‘appuntamento’ del 31 dicembre a Largo di Porta Terra e il concerto di Luca Carboni il 2 gennaio.

Otranto. La rassegna «Alba dei Popoli», la kermesse organizzata dal Comune di Otranto e giunta alla sua XVII edizione, aggiunge un altro importante nome all’albo dei grandi artisti che, anno dopo anno, si sono succeduti sul palco di Largo Porta Terra, a due passi dal mare.

Esattamente come nel 1999, quando fu ideata la manifestazione, la città dei Martiri torna ad essere il luogo simbolo del Mediterraneo, crocevia di culture e intreccio di etnie impresse per sempre nella sua storia, con un programma ricco di eventi, di arte, musica e spettacolo che prende spunto dalla forza simbolica esercitata dal primo sorriso del sole del nuovo anno all’Italia.

E così, dopo Goran Bregovic, Franco Battiato, Eugenio ed Edoardo Bennato, Pino Daniele, Nina Zilli, gli Stadio, Roberto Vecchioni, Max Gazzè e Alex Britti – solo per citare alcuni dei cantanti che hanno salutato la prima alba insieme al pubblico – ora tocca a Luca Carboni riempire, con la sua musica, la città idruntina.

Bisognerà, però, attendere il 2 gennaio per ascoltare le canzoni del cantautore bolognese: da quelle più ‘recenti’ contenute in «Pop-up» undicesimo album della sua carriera ormai trentennale, ai brani storici che lo hanno consacrato tra i big della scena musicale italiana. Di certo, risuoneranno le note di «Luca Lo Stesso», il singolo apripista del nuovo cd, diventato una sorta di tormentone radiofonico.

La notte di San Silvestro, invece, Otranto si trasformerà in una grande discoteca a cielo aperto. Per smaltire il cenone del 31 dicembre, infatti, sempre a Largo di Porta Terra si ballerà grazie ai più famosi Dj. Da quelli del Papete Beach di Milano Marittima, ai ‘nostrani’ dj di Radionorba, locali.

Ospite internazionale: Sagi Rei, cantante e chitarrista israeliano.

Fonte: LecceNews24